Classico contemporaneo

Una famiglia che decide di ampliare i propri spazi unendo verticalmente due appartamenti adiacenti. Il risultato è una serie di ambienti ampi e funzionali. Abbiamo seguito il progetto dai lavori di ristrutturazione fino alla decorazione, accompagnando i clienti in un percorso dal classico al contemporaneo.

FOTO5a

 

Spazi e arredi precedenti avevano un gusto in cui i committenti non si ritrovavano più, ma il moderno estremo non li rappresentava. Attraverso l’intervento sapiente del progettista gli ambienti hanno acquistato una nuova vita, in cui hanno trovato la giusta collocazione alcuni pezzi del precedente impianto. Entrando in casa, dopo una piccola quinta, si apre un ampio soggiorno suddiviso in zona pranzo e zona conversazione. Quello che emerge anche in questo caso è l’abilità nella decorazione del progettista.

FOTO4a

Tessuti, carte da parati e complementi sono impeccabili. Leggerezza ma anche carattere attraverso la scelta di colori tenui accostati a punte di colore vivo, come i cuscini sui divani, e tinte decise per le sedie, il pouf e la poltrona in pelle moka. La madia restaurata prende vita e risplende di una nuova luce. Un altro elemento caratteristico è rappresentato dal mobile TV che occupa tutta una nicchia. I moduli verticali lineari e puliti spariscono visivamente e incorniciano il televisore curvo dietro una parete a misura che ne segue l’andamento. Si percepisce unicamente la base sospesa orizzontale di colore più scuro. Il tavolo in cristallo alleggerisce l’ambiente mentre le sedie in pelle scura riecheggiano forme classiche. Anche la sospensione sul tavolo è una rivisitazione dei classici lampadari a goccia. A terra il parchè in teak conferisce raffinatezza e scalda gli ambienti.

Allo stesso livello del soggiorno troviamo l’ampia cucina: una grande parete attrezzata con colonne ospita frigo, forni, cantinetta e dispensa. Sul lato opposto una serie di basi lineari con maniglie a gola e un piano di lavoro in quarzo bianco di Silestone. Vista la dimensione dei moduli già molto capienti, è stato possibile ridurre il numero di pensili e inserire una più leggera cappa a vista. Giochi di luce attraverso delle strip led incassate nel cartongesso seguono l’andamento della composizione su entrambi i lati.

Completano il primo piano i due studi dei proprietari. Il primo, prettamente di gusto maschile, ospita una grande libreria laccata di Novamobili, una scrivania artigianale realizzata su disegno del progettista, sedia e poltroncina in pelle di Poltrona Frau e carta da parati a righe di kroma. Il secondo studio è decisamente più femminile ma con toni audaci, come la parete rossa con boiserie bianca, ripresi dalla cuscineria sul divano letto in tessuto artigianale dalle linee morbide. Spiccano le sospensioni di Karman in filo di metallo laccato bianco dai rimandi classici, così come la scrivania realizzata artigianalmente con decori rossi che riprendono il colore della parete.

FOTO9b

Al piano sottostante troviamo la zona notte. Delicata e raffinata la camera da letto padronale. Emerge la testiera incassata nella parete in quadrotte di pelle imbottite realizzata artigianalmente da un tappezziere di fiducia su disegno del progettista. Tutta la stanza è percorsa da una finta boiserie color tortora, segnata da una riga orizzontale più scura, ripresa con eleganza nella bordatura dei cuscini sul letto. La porta a filo muro che dà sulla cabina armadio scompare poiché decorata allo stesso modo. I tavolini di Bonaldo usati come comodini alleggeriscono lo spazio. Completano la decorazione le bellissime lampade in ceramica di Karman in stile retrò rivisitato.

FOTO12a

Questo utilizza cookie esclusivamente tecnici per permettere una corretta navigazione e la completa fruizione di tutti i contenuti da parte dell'utente. Non utilizziamo in alcun modo cookie di profilazione. Per sapere come utilizziamo i cookie e come cancellarli, guarda la nostra cookie policy.